Valutazione energetica. Osservazione della testa e del viso

La valutazione energetica in medicina cinese si attua tradizionalmente attraverso quattro metodi:

  1. osservazione
  2. colloquio (interrogazione)
  3. palpazione
  4. auscultazione (udito e olfatto)

L’osservazione costituisce una componente estremamente articolata il cui aspetto più “tecnico” e complesso è riferibile all’osservazione della lingua.

Il colloquio ha l’obiettivo di chiarire la situazione clinica ed identificare la sindrome attraverso le domande al paziente.

La palpazione si riferisce principalmente alla palpazione del polso radiale.

L’auscultazione comprende due parti: suoni e odori.

 

L’osservazione nella valutazione energetica cinese

L’osservazione nell’ambito della valutazione energetica cinese si riferisce allo stato generale del soggetto, al suo stato mentale, alle attitudini e al comportamento, al colore del volto, alla morfologia del corpo e alle caratteristiche della lingua.

Tra i tanti elementi possibili, in questo articolo concentriamo l’attenzione sul tema dell’osservazione della testa e del viso.

Della testa osserveremo soprattutto i capelli, l’incarnato, gli occhi, il naso, le orecchie, le labbra…

Importante sarà anche lo stato dei denti e delle gengive (presenza di dolore, sanguinamento, gonfiore…) e della gola (dolore, gonfiore, secchezza…), aspetti da indagare eventualmente anche nel colloquio.

 

Capelli

 

capelli

In medicina cinese lo stato dei capelli è correlato alle condizioni del Sangue e/o del Jing dei Reni.

Capelli che cadono possono indicare uno stato di Deficit del Sangue; capelli che diventano grigi prematuramente possono indicare un declino del Jing renale.

Capelli opachi che tendono a spezzarsi denotano tipicamente un Deficit del Sangue di Fegato

 

Incarnato

L’incarnato, ovvero il colore del viso, riflette lo stato del Qi e del Sangue ed è strettamente correlato alla condizione dello Shen:

Quando i cinque Organi sono esauriti, il colore della carnagione diventa scuro e privo di lucentezza… il colore della carnagione è, quindi, come una bandiera dello Spirito e gli Organi interni sono la residenza dello Spirito. Quando lo Spirito è esaurito, gli Organi sono esauriti e il colore dell’incarnato diventa scuro e opaco

In linea generale, in medicina cinese la carnagione viene considerata “normale” quando è luminosa e brillante.

Una sottile sfumatura di rosso è generalmente un segno di buon rifornimento di Sangue del Cuore e un incarnato “umido” ed idratato indica la presenza di un buon “Qi dello stomaco”.

 

Caratteristiche dell’incarnato e disarmonie

Si possono individuare alcune caratteristiche dell’incarnato come segno di disarmonia.

In tema di “colori”, abbiamo che:

  • l’incarnato bianco: indica deficit di Sangue (carnagione bianca opaca o pallida) o deficit di Yang (bianco brillante). Se bianco-bluastro denota deficit di Yang con Freddo intenso
  • l’incarnato giallo: indica deficit di Milza o Umidità o entrambi
  • l’incarnato rosso: indica Calore da Eccesso (tutto il viso) o da Deficit (solo gli zigomi)
  • l’incarnato verdastro: può indicare patologia del Fegato, Freddo interno, dolore o Vento interno. Un colore verde-chiaro sotto gli occhi indica stasi del Qi epatico, stasi del Sangue, Freddo nel canale del Fegato o Vento di Fegato
  • l’incarnato blu: Freddo nel canale del Fegato (sotto gli occhi), Freddo nelle patologie croniche (carnagione bluastra), grave Deficit dello Yang con stasi di Sangue (carnagione bluastra e spenta). Nei bambini una carnagione bluastra indica Vento del Fegato
  • l’incarnato nero (grigiastro): indica Freddo, dolore o malattia dei Reni.

 

Occhi

occhi

In medicina cinese gli occhi  riflettono lo stato di Shen e Jing.

Le diverse parti degli occhi sono, inoltre, collegate a diversi Organi. Gli angoli degli occhi sono collegati a Cuore, le palpebre superiori a Milza, quelle inferiori a stomaco. La sclera ai Polmoni, l’iride al Fegato, la pupilla ai Reni.

Il colore rosso indica Fuoco di Cuore (agli angoli), Calore del Polmone (rosso nella sclera), Vento-Calore o risalita del Fuoco epatico (tutto rosso, dolorante e gonfio).

Il colore giallo nella sclera indica Umidità-Calore

 

Naso

nasoIl naso riflette lo stato del Fegato mentre la sua punta lo stato della Milza. Una rinorrea acquosa indica Freddo, densa indica Calore

 

 

Orecchie

Le orecchie indicano sindrome da Freddo se sono di colore bianco.

I lobi sono importanti. Denotano un esaurimento di Qi renale se sono secchi, avvizziti e neri. La prognosi è buona in presenza di lobi lucidi e leggermente umidi, è cattiva se sono secchi e avvizziti.

 

Labbra e bocca

Le labbra e la bocca riflettono lo stato della Milza (la bocca, in particolare, Milza-stomaco). Labbra pallide riflettono Deficit del Sangue e Deficit dello Yang; troppo rosse e secche indicano Calore nella Milza e nello stomaco; violacee o bluastre indicano stasi di Sangue.

Una bocca tenuta costantemente socchiusa è segno di Deficit (soprattutto se respira attraverso la bocca in assenza di naso ostruito).

 

Denti e gengive

Denti e gengive sono rispettivamente sotto l’influenza di Reni e stomaco.

Gengive gonfie e doloranti indicano Calore nello stomaco. Se non c’è dolore  è segno di Calore da Deficit, se le gengive sono molto pallide c’è un deficit di Sangue.

I denti umidi indicano un buono stato dei Liquidi corporei e dei Reni, i denti secchi e grigiastri come le ossa indicano Calore-Vuoto dovuto ad un deficit dello Yin dei Reni.

 

Gola

La gola include faringe e tonsille. Dolore, arrossamento e gonfiore della gola sono indice di invasione di Vento-Calore esterno (caso acuto) o Fuoco nello stomaco (caso cronico).

Gola dolorante e secca ma non gonfia e rossa indica un deficit Yin di Polmone e/o Reni (Calore Vuoto).

Le tonsille gonfie indicano presenza di Umidità. Se non sono rosse indicano ritenzione di un patogeno residuo (p. es. nei bambini dopo ripetute infezioni acute del tratto respiratorio superiore).

Le tonsille gonfie e rosse indicano Calore o Calore tossico spesso nel Meridiano di stomaco e/o intestino crasso. Se il gonfiore e arrossamento delle tonsille è cronico (o recidivante) è indice di Calore cronico del Meridiano di stomaco e Intestino crasso (frequente nei bambini) o Calore Vuoto nel Meridiano del Polmone.


Laura Vanni, “L’energia vitale. Le sue espressioni e le sue trasformazioni. I consigli della medicina cinese per il tuo benessere quotidiano”

Formato cartaceo

Formato ebook

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: