Dolore alle articolazioni dal punto di vista della medicina cinese

Dolore alle articolazioni dal punto di vista della medicina cinese

Il dolore alle articolazioni può interessare una o più articolazioni del corpo: la spalla, il gomito, il ginocchio, l’anca…

E’ generalmente causato da patologie che si manifestano con l’avanzare dell’età ma può manifestarsi anche in altre situazioni, come conseguenza di traumi o esposizione intensa a patogeni esterni.

Il risultato è un dolore più o meno acuto, continuo e profondo, a volte associato ad altre manifestazioni che interessano l’articolazione stessa, come calore e gonfiore.

La persona ha sempre una limitazione del movimento e un peggioramento in termini di qualità della vita.

 

Dolore alle articolazioni. Aggressione di Vento, Freddo o Umidità nei Meridiani e nelle articolazioni

Uno dei fattori principali alla base del dolore alle articolazioni è l’invasione di patogeni esterni.

La medicina cinese parla, in questo caso di Sindrome bi, riferendosi ad una situazione in cui è presente “ostruzione” e “dolore”.

I patogeni responsabili di questa invasione sono principalmente il Vento, il Freddo e l’Umidità. Questi penetrano nell’organismo e “invadono” le articolazioni creando una “ostruzione” al fisiologico e armonico movimento di Qi e Sangue.

L’invasione di questi patogeni può essere favorita da uno squilibrio energetico preesistente nel soggetto che, per così dire, “espone” maggiormente l’organismo agli attacchi dei patogeni esterni (e non solo patogeni climatici). Un ruolo importante in questo è svolto dall’energia difensiva (detta Wei Qi) che impedisce ai patogeni di penetrare.

Allo stesso tempo, anche l’esposizione a patogeni molto intensi o l’esposizione prolungata nel tempo ai patogeni può essere decisiva. In quest’ultimo caso anche in presenza di patogeni di per se stessi di intensità non eccessiva.

E’ il caso in cui si viva in regioni particolarmente fredde, ventose o umide oppure, anche, in cui si è costretti a vivere questi stessi patogeni nell’ambito della propria attività lavorativa.

Nella mia esperienza mi viene in mente, per esempio, il caso del commerciante di un negozio di surgelati (braccia completamente bloccate dal Freddo assorbito in 30 anni di attività ininterrotta) o anche della donna archeologa (molte ore al giorno trascorse per anni con l’acqua oltre al ginocchio con conseguenti problemi articolari agli arti inferiori).

Con riferimento specifico al dolore articolare, questo varierà in funzione del patogeno che lo ha generato.

Nell’elenco successivo proviamo a distinguere il dolore in base ai patogeni che lo hanno generato:

  • Vento: il dolore è migrante, ovvero si sposta da un’articolazione all’altra
  • Umidità: il dolore è fisso e associato a gonfiore e intorpidimento, sensazione di pesantezza, formicolio, edema dei tessuti, possibili versamenti (quadro tipico per le articolazioni in basso, per es. del ginocchio e della caviglia)
  • Freddo: il dolore è fisso, intenso e generalmente interessa una sola articolazione. Peggiora con l’esposizione al freddo e migliora con l’esposizione al calore. Il dolore è generalmente associato a contrattura muscolare (p. es. come accade in alcune cervicalgie o lombalgie acute
  • Calore: in casi cronici, ogni patogeno può trasformarsi facilmente in Calore, portare alla formazione di Calore e Umidità-Calore. Le articolazioni sono dolenti, gonfie, rosse e calde. Il dolore sarà fisso.

dolore articolazioni

Dolore alle articolazioni, Zang fu e sostanze preziose

Il dolore alle articolazioni può dipendere, oltre che dall’invasione di patogeni esterni, anche da quadri energetici interni, riferibili a disarmonie di alcuni Zang fu e riassumibili, in modo molto generale ma sempre attuale, come disarmonie tra lo Yin e o Yang.

A livello degli Zang fu, in presenza di dolore alle articolazioni, è certamente bene prendere in considerazione prima di tutto la loggia Legno, il Fegato e il suo viscere associato Vescica biliare.

Le articolazioni rappresentano, infatti, nel nostro organismo, lo strumento attraverso il quale ci è consentito il movimento. E’ l’articolazione che ci consente flessibilità… se non avessimo le articolazioni saremmo rigidi come tronchi di albero e non avremmo la possibilità di spostarci.

Sappiamo che il movimento e la contrattilità sono dimensioni molto connesse all’elemento Legno e agli Zang fu ad esso associati ed è per questo che, in presenza di disturbi alle articolazioni, dal punto di vista energetico è bene indagare l’energia associata a questi Zang fu per verificare la presenza di eventuali Pieni o Vuoti.

Un ruolo importante è anche svolto da Milza, dalla cui eventuale difficoltà possono nascere accumuli di Umidità interna.

La valutazione, in tal senso, è pratica complessa che richiede l’intervento di un esperto in medicina cinese. Occorre, infatti, procedere alla palpazione dei polsi e all’osservazione della lingua. Questo perché non sono sufficienti i sintomi per distinguere le diverse situazioni. Un sintomo (o una serie di sintomi) in medicina cinese non è, infatti, da solo sufficiente per definire un quadro in modo preciso.

valutazione energetica

Se vero che il ruolo del Fegato è un ruolo centrale, del resto, è anche vero che ci sono altri Zang fu che potrebbero essere interessati e una valutazione attenta deve riguardare anche, nel complesso, le sostane preziose (in particolare il Sangue).

In tema di valutazione energetica, se sei un operatore può essere utile per te la mia dispensa  Piccola guida all’osservazione della lingua secondo i principi della medicina cinese, disponibile su Amazon in formato cartaceo ed ebook

 

 

Dolore alle articolazioni e fattori emozionali

Abbiamo già parlato del dolore alle articolazioni in un precedente articolo approfondendo, in particolare, il possibile ruolo dei fattori emozionali.

La medicina cinese presta molta attenzione al rapporto corpo-mente e pone questi due aspetti in stretta relazione tra loro.

Dal punto di vista della medicina cinese, fattori emozionali riconducibili ad uno stress intenso o prolungato possono favorire il dolore alle articolazioni.

Lo stress causa una tensione muscolare eccessiva che tende a divenire cronica e inconsapevole. Questa tensione cronica affatica inevitabilmente i muscoli che non riescono così a sostenere adeguatamente le articolazioni.

Oltre a ciò, lo stress certamente genera un disequilibrio tra gli Zang fu e questo squilibrio ha, a sua volta, azione sulle articolazione stesse, soprattutto per alcuni  di essi in particolare per le loro funzioni fisiche e psichiche (Vescica biliare).

Se sei interessato ad approfondire il discorso emozionale in medicina cinese ti consiglio la dispensa Le emozioni in medicina cinese. La trovi su Amazon in formato ebook e cartaceo.

emozioni in medicina cinese

 

Dolore alle articolazioni e differenziazione

Uno dei quadri possibili in grado di determinare dolore e rigidità alle articolazioni è la Stasi di Qi e di Sangue. In questo caso il dolore alle articolazioni si associa anche alla rigidità e al dolore degli arti nel complesso. Il dolore molto acuto, trafittivo o “lancinante” è tipico della stasi di Sangue, spesso associato anche a rigidità. La sensazione tende a migliorare con l’attività fisica mentre peggiora con l’inattività.

Se il dolore si concentra a livello muscolare (che alcune persone, lamentando il disturbo, a volte confondono con il dolore articolare), potremmo trovarci di fronte ad un quadro di Deficit di Sangue di Fegato. In questo caso, per esempio, il dolore muscolare è sordo e peggiora dopo il movimento (nelle donne, spesso anche dopo il ciclo mestruale).

Altro possibile quadro, in presenza di questo dolore muscolare, è quello che rimanda ad un Deficit di Qi renale. In questo caso siamo generalmente in presenza di un dolore altrettanto sordo e che peggiora sempre con il movimento… ma in questo caso associato anche a lombalgia, ginocchia deboli, gambe deboli.

Come evidente, alcuni sintomi coincidono tra i diversi quadri e per questo non è possibile differenziare senza ricorrere anche a tecniche tradizionali della medicina cinese come palpazione dei polsi e osservazione della lingua.

 

Trattamento

Il trattamento del dolore alle articolazioni con la medicina cinese sarà diverso a seconda del quadro a cui si associa il dolore.

E’ pertanto impossibile proporre un “rimedio” utile per tutti perché questo “rimedio” (agopunti, alimentazione energetica, esercizi…) dovrà differenziarsi in base alla specifica situazione del soggetto.

In linea generale, con il tuina è sempre utile far circolare il Qi trattando il Meridiano lungo il quale compare il dolore. In presenza di Stasi di Qi è sicuramente sempre utile e preziosa la combinazione dei punti LI4 Hegu e LR3 Taichong.

In presenza di Umidità esterna penetrata nell’articolazione sarà indispensabile, oltre che promuovere il Qi, eliminare l’accumulo di Umidità anche sostenendo le funzioni energetiche della Milza.

Dispense di medicina cinese. Numero 2

Piccola guida all’osservazione della lingua secondo i principi della medicina cinese

 

 

 

Laura Vanni

Divulgatrice di medicina cinese, operatrice Tuina, insegnante di Qi gong e Taijiquan con certificato SNaQ (sistema nazionale di qualifiche degli operatori sportivi adottato dal CONI). Autrice di numerose pubblicazioni in tema di medicina cinese (vedi pagina "libri" del sito)

Lascia un commento