Tonificare la nostra Energia con la digitopressione

ST 36 Zu San Li è un agopunto dai poteri straordinari sul nostro benessere.

La stimolazione di questo agopunto  è, infatti, indicata in primo luogo per nutrire il “sistema Terra” (stomaco-Milza), tonificare il Sangue (Xue), tonificare l’energia (Qi) in modo profondo, disperdere l’energia patogena (Xie Qi), muovere l’energia in stasi nei Meridiani.

ST 36 aumenta la resistenza agli attacchi dei patogeni esterni (anche per il rafforzamento delle difese immunitarie e in prevenzione dei contagi da virus), trattato in dispersione elimina il Freddo e l’Umidità.

Regolarizza gli intestini (soprattutto nelle stipsi da deficit) e tratta, non ultimo, le sindromi Bi dolorose del ginocchio e anche quelle del polso.

Fortifica, inoltre, il corpo e lo Shen delle persone debilitate e nelle malattie “consuntive” sostenendo l’energia in caso di insonnia, ansia e così via.

Le indicazioni di utilizzo di ST 36 sono così ampie, varie e – nel contempo – profonde da far sembrare questo punto una sorta di “panacea”.

La stimolazione di ST 36 è, in effetti, una pratica quotidiana sempre consigliata in autotrattamento con digitopressione ed è spesso praticata dall’Operatore professionale Tuina nell’ambito di più ampi trattamenti energetici per la tonificazione dell’energia vitale.

L’azione di questo agopunto è talmente importante che Li Dong Yuan, uno dei più influenti ed illustri medici del periodo della dinastia Jin-Yuan (XIII secolo), sviluppò uno stile di trattamento basato proprio sulla stimolazione di questo punto in combinazione con altri.

In particolare, l’approccio di Li Dong Yuan (noto come Scuola della Terra) si fonda sulle energie di stomaco e Milza, ritenute dalla Medicina Cinese la base della corretta produzione del Qi post natale e, pertanto, capaci di sostenere l’organismo in tutte le sue condizioni patologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *