Lo zucchero secondo la medicina cinese

Siamo abituati ad identificare il sapore dolce allo zucchero. Lo zucchero, tuttavia, è un prodotto concentrato che non si trova come tale in natura ma è frutto di sofisticati processi di raffinazione.

La dietetica cinese considera lo zucchero come un alimento dal “sapore tossico” (non naturale e non adatto all’organismo), causa della produzione di Umidità interna.

Effetti dello zucchero

Per quanto anche un sapore tossico possa tornare utile per brevi periodi e in limitate situazioni (assunto proprio come se fosse un “farmaco”), l’uso quotidiano di zucchero può portare uno squilibro energetico che si puó manifestare nel tempo in vario modo nell’organismo.

Anche da un punto di vista “occidentale” la situazione non migliora. Dal punto di vista biochimico, infatti, lo zucchero raffinato perde, nel corso della sua preparazione, il 90% circa dei suoi fattori nutritivi e tutta la vitamina C.

Inoltre, introducendolo nell’organismo, si induce nell’organismo un ulteriore consumo di sodio, potassio, magnesio e calcio.

Se questo consumo viene protratto nel tempo, l’organismo provvederà ad estrarre questi minerali dai principali depositi disponibili: ossa e denti.

Per approfondire cosa succede nel nostro organismo quando mangiamo dolci guarda il video sulla “voglia di dolce

Che fare quindi per dolcificare?

Una valida alternativa allo zucchero può essere il miele, considerato in Medicina Cinese di natura Neutra, armonizzante. Oppure anche il malto d’orzo, di natura Tiepida, tonificante.

 



Per avvicinarti alla teoria della medicina cinese leggi il mio libro“Medicina Tradizionale Cinese. Teorie di base per i primi passi”

medicina cinese


 

Avvertenza

La medicina cinese non è una pratica sanitaria. I disturbi citati nei miei articoli vengono considerati esclusivamente da un punto di vista energetico. I trattamenti eventualmente indicati si intendono come trattamenti energetici per favorire il riequilibrio dell’organismo e il benessere generale della persona a 360 gradi. Le indicazioni in termini di alimentazione vanno intese nell’accezione energetica della medicina cinese. Le sequenze di autotrattamento eventualmente  illustrate NON devono intese come terapia di cura, per la quale dovete rivolgervi al medico.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *