L’autunno in Medicina Cinese

Secondo la medicina cinese ci sono 4 stagioni nell’uomo così come in natura.
Si tratta di momenti di grande cambiamento, caratterizzati da grandi movimenti di energia, in grado di sconvolgere/coinvolgere profondamente tanto l’uomo quanto la natura.
 
L’organo coinvolto in autunno è, secondo la tradizione cinese, il Polmone.
La medicina cinese definisce questo organo “organo fragile”, coperchio di tutti gli organi (per la sua posizione), l’unico direttamente a contatto con l’esterno (quindi anche più esposto ai patogeni esterni).
 
Nella fisiologia medica cinese, il Polmone è detto il Maestro dell’energia (Qi, Soffio vitale). E’ l’autorevole “Ministro cancelliere del Cuore”, quello che consegna a tutto l’ organismo la “volontà del cuore Imperatore” (battito cardiaco = comando dell’Imperatore, veicolato dal Polmone grazie alla respirazione in tutto il Regno). Il Polmone è anche “ordine”, garanzia, affidabilità.
 
L’autunno rappresenta anche introspezione; è la stagione in cui è necessario ripensare alla propria qualità della vita, alle “regole” che sono nella nostra quotidianità, in modo da capire se sono da tenere o da lasciar andare, per far posto a qualcosa di più adatto a noi (“fare ordine”). Dopo aver seminato e raccolto (estate) si programma una nuova stagione (di vita) sulla base dell’esperienza fatta e si programmano cambiamenti se necessari…
 
Per sostenere il Polmone in questo periodo dell’anno la medicina cinese consiglia di prestare attenzione ad attività, alimentazione, ma anche ad aspetti meno materiali e più “spirituali”, in modo da favorire consapevolezza ed elaborazione.
Con l’autunno siamo, infatti, anche in una fase di passaggio e di transizione energetica a livello cosmico (passiamo dall’estate all’inverno) e ciò richiede inevitabilmente altra energia al nostro organismo, coinvolgendo l’Elemento Terra (stomaco e, più in particolare, milza-pancreas) nel processo di adattamento fisico e psichico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *