Il rapporto Corpo-Mente nella Medicina Cinese

Alla base della medicina cinese c’è il concetto di Energia (Qi).

Il Qi ed i suoi movimenti nell’uomo regolano ogni cosa: dagli aspetti più materiali e concreti legati alla fisiologia ed alla funzionalità degli Organi, agli aspetti più “immateriali” ed impalpabili come, appunto, le emozioni.

Per la medicina cinese, anche le emozioni sono, quindi, Movimenti di Qi. Sono risposte “normali”, cioè fisiologiche, del nostro organismo agli stimoli del mondo esterno.

Possono però portarci qualche problema se sono particolrmente intense, non elaborate o protratte troppo a lungo nel tempo. In medicina cinese si considera, infatti, l’Uomo nella sua totalità: Mente e Corpo sono collegati tra loro; sono uniti e complementari come lo Yin e lo Yang.

Per questo, secondo la Medicina Cinese le emozioni possono incidere sul benessere/malessere del nostro organismo e, allo stesso modo, il benessere/malessere del nostro organismo puo’ incidere sulle emozioni.

In Medicina Cinese si parla di 5 emozioni: rabbia, gioia, preoccupazione, tristezza, paura.

Questi sono considerati “movimenti primari”, radice di tutti i sentimenti che popolano l’animo umano. Esiste un collegamento preciso tra ognuna di queste emozioni e gli Organi. Per esempio, l’emozione della Rabbia è connessa al Fegato. In tal senso il detto popolare “rodersi il fegato dalla rabbia” è quantomai attuale anche nella tradizione cinese.

(pubblicato su “la Coccinella News” dicembre 2016)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *