Colazione da re e cena da povero

Colazione da re, pranzo da principe e cena da povero” è una delle indicazioni più diffuse nella cultura popolare di molti Paesi. Nell’ambito della fisiologia energetica cinese, questa indicazione è senza dubbio valida.

La colazione

Secondo la Medicina Cinese, infatti, l’energia dello stomaco è al suo massimo al mattino, dalle ore 7 alle ore 9.

In questa fascia oraria, il nostro organismo è, per così dire, “al massimo dei giri”, pronto ad accogliere il cibo, fonte di energia e sangue.

Per questo, secondo la cultura cinese, questo è il momento della giornata in cui è bene concedersi una nutriente colazione, meglio se a base di cereali in chicco, cibi cotti, frutta, verdura… una sorta di “pranzo” visto dal punto di vista di noi occidentali, a volte abituati ad un veloce caffè bevuto sulla porta di casa, oppure ad cappuccino e cornetto. Questi ultimi, tra l’altro, secondo la dietetica cinese sono addirittura assai dannosi, in quanto zucchero e latte inducono la produzione di umidità interna e provocano nel tempo il rallentamento di molte funzioni energetiche importanti.

La cena

Per quanto riguarda la cena, vale esattamente il contrario: l’orario in cui generalmente sediamo a tavola per cenare (ore 19-21) è anche quello in cui il meridiano dello stomaco è al suo minimo energetico secondo il flusso orario del Qi.

Questo rende la digestione più lenta e a volte difficile. Per questo è bene cercare di non eccedere a tavola e modificare in parte i ritmi della giornata che a volte trasformano questo momento in un’occasione per grandi abbuffate di compensazione alimentare e – per certi versi – emotiva.

Leggi l’articolo sulla circolazione energetica nelle 24 ore per sapere di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *